Case di lusso a Milano: non solo Ville, ma anche le unità immobiliari urbane possono soddisfare i requisiti

Moro Real Estate, una ricerca, tante soluzioni

Case di lusso a Milano

Moro Real Estate spiega come e quando si devono considerare le case di lusso a Milano; non solo Ville e Palazzi Signorili, ma anche gli appartamenti possono avere i requisiti per definirsi “di lusso”.

Spesso negli annunci immobiliari si utilizza impropriamente la definizione di case di lusso a Milano, come se si trattasse di un aggettivo qualsiasi, mentre invece per definire casa di lusso un’immobile deve possedere determinati requisiti, i principali dei quali riguardano l’estensione dell’abitazione.

Per le ville unifamiliari il limite di superficie è stabilito in 3.000 mq, ad esclusione delle zone agricole, oppure dotati di piscina di almeno 80mq o di campi da tennis; questa specifica tuttavia riguarda solo marginalmente le case di lusso a Milano, specialmente tra quelle poste in centro.

Occorre allora soffermarsi sulla definizione di “casa di lusso” per gli appartamenti in condomini o nei palazzi; qui l’asticella è posta a 200mq, escludendo però da tale valore tutte le pertinenze come garage, cantine, balconi e terrazze.

Proprio riguardo alle pertinenze esterne possono essere comprese come case di lusso anche quelle in cui la superficie di terrazzi e balconi superi i 65mq, da intendersi al servizio di una singola unità immobiliare urbana, ma questo soltanto a patto che si riscontrino ulteriori elementi che attestino l’effettivo soddisfacimento delle caratteristiche predisposte per le case di lusso.

Gli strumenti urbanistici poi determinano in base alla collocazione catastale le aree di lusso, come per i casi di Ville o unità immobiliari poste all’interno di parchi privati.

About the Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *