Hilton, Blackstone, Hines e Fosum: tutti pazzi per gli immobili di lusso a Milano

Moro Real Estate, una ricerca, tante soluzioni

immobili lusso a Milano

Hilton è alla ricerca di immobili di lusso a Milano da riconvertire in esclusive strutture alberghiere; mentre l’Hilton di Villa Torretta è ormai prossimo all’avvio, il focus ricade verso la zona centrale.

C’è grande fermento negli ultimi anni intorno agli immobili di lusso a Milano. I notevoli sforzi compiuti dal capoluogo per la riconversione e l’ampliamento dei quartieri centrali strategici sta dando i suoi frutti, richiamando cospicui investimenti stranieri.

Nonostante l’Hilton di Villa Torretta, poco fuori città, è ormai prossimo all’apertura, il Gruppo alberghiero sta già vagliando le proposte per immobili di lusso a Milano da riconvertire in strutture alberghiere di altissimo profilo.

Dopo essere stata a lungo in lizza per l’ex Palazzo delle Poste ( Palazzo Broggi, 11.000 mq) di piazza Cardusio, passato poi per 130 milioni all’americana Blackstone, Hilton sta cercando nuove proposte interessanti per investire tempestivamente sul capoluogo, prima che i prezzi tornino nuovamente a salire.

Perché il trend sembra andare proprio nella direzione di una fase, non ancora alle porte ma comunque prossima, di grande rivalutazione per gli immobili di lusso a Milano, e proprio gli affari di Piazza Cardusio chiusi da poco ne rappresentano un valido esempio.

Oltre al Palazzo Broggi nell’ovale tra via Mercanti e via Dante sono stati realizzate transizioni per oltre 700 milioni di Euro tra le cessioni di Palazzo Sorgente, Palazzo Biandrà e il palazzo ex Unicredit passato al fondo cinese Fosum per 345 milioni di Euro.

About the Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *